I Distretti del Cibo per la sostenibilità dei territori e delle filiere

Centro studi sull’organizzazione economica dell’agricoltura e sullo sviluppo rurale “GAIA” dell’Accademia dei Georgofili

Prenotazione obbligatoria

Nella transizione verso il post-Covid i Distretti del Cibo hanno enfatizzato un ruolo duplice: 

i) per sostenere la ripresa delle filiere agricole, laddove l’utilizzo dei fondi disponibili fa fronte alla responsabilità storica di utilizzarli nel modo più efficace;

ii) per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità nelle sue tre declinazioni ambientale, economica e sociale, che nello spazio rurale devono trovare collocazione nella dimensione concreta dei suoi multiformi territori.

Opportunità irripetibili, responsabilità storica, obiettivi alti: i Distretti hanno un ruolo tutto nuovo da giocare.

La Giornata di studio vuole mettere in luce i profili rilevanti attraverso l’esperienza dei partecipanti al Forum sui Distretti del Cibo e analizzarne le caratteristiche e prospettive attraverso le analisi degli studiosi. Questi sono Accademici riuniti nell’Osservatorio sui Distretti del Cibo di cui sarà presentato il programma di attività 2021-2022. In particolare si metterà a fuoco la prima applicazione dei Contratti di Distretto del Cibo da parte del MIPAAF e dei Progetti Integrati di Distretto, nel PSR della Regione Toscana, per approfondire strategie, strumenti, modelli di governance e risposte dei Distretti.

Si darà atto delle prime evidenze dell’indagine già avviata, che è dedicata ad approfondire: i) il ruolo dei Distretti come soggetti capaci di organizzare la domanda di investimento e di utilizzo delle risorse pubbliche finalizzate all’agricoltura e ai territori rurali; ii) la composizione della domanda di investimento che emerge dall’utilizzo di entrambi gli strumenti: Contratti di Distretto e Progetti Integrati di Distretto; iii) gli orientamenti a investire per il futuro, in rapporto ai nuovi obiettivi delle politiche. 


Scarica il Programma


Per la connessione degli utenti in remoto