Soluzioni innovative per l’impiego delle leguminose in uno scenario di cambiamenti climatici

La partecipazione potrà avvenire solo dietro compilazione, entro martedì 6 aprile 2021, del seguente form. I partecipanti riceveranno le credenziali di accesso alla piattaforma web; saranno accolte le prime 230 iscrizioni.

Lo sviluppo di industrie locali volte alla produzione alimentare sostenibile è un fattore chiave per fronteggiare le emergenti problematiche legate all'inquinamento e ai cambiamenti climatici. La simbiosi mutualistica tra ceppi di rizobi azotofissatori e leguminose contribuisce in misura sostanziale al processo di fissazione biologica dell'azoto (BNF) costituendo il principale apporto naturale di azoto nella biosfera. Gli inoculanti a base di ceppi di rizobi sono, infatti, ampiamente utilizzati in agricoltura, fornendo uno dei modi più economici per aumentare le prestazioni delle colture di leguminose.
Ad oggi, considerando i cambiamenti climatici in corso ed il costante aumento delle temperature, un’accurata selezione di ceppi di rizobi resistenti a stress abiotici (es. elevate concentrazioni di sali) ed altamente competitivi, quindi in grado di superare altri ceppi compatibili presenti nel suolo, e la selezione di genotipi di leguminose che meglio si adattano ai cambiamenti climatici è fondamentale nell’ottica dello sviluppo dell’agricoltura sostenibile.

Scarica il Programma