PROGETTO COBRAF - Coprodotti da Bioraffinerie

Presentazione del progetto

Il progetto COBRAF – Coprodotti da Bioraffineria, approvato dal Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana, ha come obiettivo fondamentale l’avvio concreto di un modello di bioeconomia, a partire da quattro colture oleaginose: camelina, canapa, cartamo e lino. Tutte colture coltivate da millenni in Europa, ma in realtà innovative per gli attuali ordinamenti colturali toscani. Queste colture hanno in comune una proprietà: i loro semi contengono acidi grassi polinsaturi e altre sostanze di estremo interesse dal punto di vista nutrizionale e salutistico. E anche altre parti della loro pianta si prestano a impieghi di notevole interesse. Al progetto COBRAF, della durata di 32 mesi, partecipano 19 partner riuniti in un Gruppo Operativo: aziende agricole, imprese industriali di molteplici settori (oli e grassi, edilizia, accessori per camper, tessile, alimentare, farmaceutica), enti di ricerca e associazioni. Insieme stanno sviluppando alcuni casi di bioraffineria, ossia di produzione a cascata di diversi prodotti, verificando la sostenibilità ambientale ed economica delle filiere produttive: dal campo al prodotto finito. Il progetto COBRAF aderisce al Partenariato Europeo dell’Innovazione.

Programma