Mostra in corso: Floralia

Inaugurazione mercoledì 27 novembre 2019, ore 17.00

La mostra resterà aperta fino a mercoledì 18 dicembre 2019, da lunedì a venerdì (ore 15.00 - 18.00). La mattina su appuntamento (tel. 055212114).

Aperture straordinarie domenica 1 dicembre e domenica 15 dicembre (ore 10.00-12.30 / 15.00-18.00)

Ingresso libero

"A chiusura dei festeggiamenti per il venticinquennale dell’Associazione, Il Club del Punto in Croce espone un insieme armonico di impeccabili lavori dedicati a fiori, piante, alberi, l’universo vegetale cui l’Accademia dei Georgofili, che ospita la Mostra, ha dedicato, e dedica, studi importanti “… per condurre a perfezione l’Arte tanto giovevole della toscana coltivazione “ sin dal lontano 1753, anno della fondazione.

Fra i manufatti leggiadri che adornano le sale prestigiose dell’Accademia, una menzione particolare va dedicata al Paliotto d’ altare donato da Il Club del Punto in Croce alla St. James Church, qui esposto per cortese concessione. Come in tempi antichi, il paliotto è stato commissionato a un gruppo di ricamatrici e merlettaie che, con tecniche sublimi, hanno saputo coniugare le loro sapienze in un manufatto corale di grande spessore.

Numerosi elaborati a tombolo si rincorrono nelle teche, costruiti a modello di rose, fiori, melagrane, spighe; scenografica è la composizione di merletto e plexiglass di Mila Scatena “Dal cemento è nato un fiore”.

La peonia multicolor, ricamata a punto in croce con sapienza certosina, si staglia, bellissima fra le pareti antiche; e poi anemoni, papaveri, cardi, fiori acquatici ricamati a telaio ...

Il Club del Punto in Croce dal 1994 a oggi ha insegnato a un numeroso, variegato mondo femminile l’Arte del Ricamo nelle sue molteplici versioni, così come i segreti del Merletto a fuselli e ad ago e quelli del Chiacchierino. Ha introdotto, con vari approfondimenti, l’insegnamento dell’uso dei tessuti, dalla tecnica del Patchwork, al nostro meraviglioso Trapunto Fiorentino, al Quilting, …

Tutto questo con l’entusiasmo e la speranza che queste sapienze contribuiscano a mantenere vivo interesse nell’apprendimento di tante tecniche e amore per la loro diffusione."