Produzione di carne bovina e sostenibilità ambientale: il ruolo della ricerca e dell’innovazione tecnologica

Giornata di studio

Le filiere bovine sono oggi considerate quelle a maggiore impatto nel panorama della sostenibilità ambientale. Le accuse di produrre i massimi effetti negativi in termini di gas climalteranti e di consumo di acqua spinge i media a raccomandare la forte riduzione del consumo alimentare, o addirittura, la sostituzione di queste carni. Da sempre i bovini rappresentano un fondamento della vita rurale italiana, tanto da aver ispirato il nome degli abitanti: italiani, infatti, deriva da v-italiani, allevatori di vitelli.

L’adunanza dell’Accademia dei Georgofili, dedicata a questo delicato tema, tende a riportare il dibattito nella giusta prospettiva scientifica e tecnologica, mettendo in luce quanto oggi conosciamo sui reali impatti delle filiere bovine da carne italiane sull’ambiente, a illustrare le buone prassi di sostenibilità già in essere e a indicare gli sviluppi futuri che la ricerca in atto fa intravedere.

Programma

La partecipazione è riservata a coloro che si saranno registrati entro martedì 24 marzo 2020 a adesioni@georgofili.it - Le iscrizioni saranno accolte compatibilmente con la capienza della sala (100 posti)